Essenze perfette per la realizzazione di pergolati in legno lamellare

pergolati in legno lamellare

Non tutte le specie di alberi possono andare bene per la realizzazione di pergolati in legno lamellare, vediamo quali sono le essenze più adatte.

C’è una specie che può essere considerata migliore per realizzare strutture in legno lamellare come pergolati o coperture con tetti a falda? Vediamolo in questo contributo.

Alcune essenze non sono particolarmente adatte a questo scopo, anche se trattate, ad esempio il pino nordico che fa parte delle specie a bassa resistenza biologica, insieme all’abete bianco e all’abete rosso, può essere stabilizzato con un trattamento chimico che ne migliori la durabilità, il trattamento però deve essere molto profondo, ottenendo un miglioramento sensibile ma non decisivo.

I pergolati in legno lamellare invece possono essere realizzati con essenze più predisposte come ad esempio il legno di larice o douglasia, che presentano una resistenza biologica certamente più elevata dell’abete o del pino e sono spesso usati in casi di uso all’esterno e a contatto con gli agenti atmosferici.

Le specie più resistenti sono perfette nei casi in cui le stretture in legno siano a contatto diretto con gli agenti atmosferici, mentre quando ciò non avviene è sufficiente utilizzare specie meno pregiate con adeguato trattamento contro umidità e altri agenti che potrebbero danneggiarle a lungo andare.

 

 

Essenze perfette per la realizzazione di pergolati in legno lamellare

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *