Tu sei qui

Materiali e sistemi isolanti

Le alte prestazioni energetiche delle case in legno sono raggiungibili abbinando a un cattivo conduttore come il legno degli isolanti leggeri con eccellenti caratteristiche coibenti. L’obiettivo è realizzare combinando vari materiali di diverso spessore e densità.
 
A prescindere dal sistema costruttivo adottato, si può giungere a un medesimo valore di isolamento con pareti di differente concezione e spessore; tuttavia, vi sono regole generali da adottare, che solitamente offrono diverse soluzioni.
 
I materiali isolanti possono essere di origine naturale, come la fibra di legno, le lane minerali, la lana di pecora e il sughero, oppure di natura chimica, come il polistirene e il polistirolo.

Fibra di legno

La fibra di legno è un materiale naturale, derivato in genere dagli scarti di segheria provenienti dalla decorticazione e lavorazione del legname di conifere.
 
I pannelli di fibra di legno sono un prodotto versatile che trova molteplici applicazioni nelle case in legno, ad esempio per l’isolamento delle pareti di facciata e divisorie, delle coperture e come cappotto esterno intonacato.
 
Le caratteristiche di questi pannelli isolanti sono molto interessanti: la fibra di legno è infatti traspirante e permeabile al vapore acqueo e possiede buone capacità fono isolanti. E’ poi un ottimo coibente termico, con buone capacità di smorzamento e sfasamento dell’onda di calore estiva.
 
Si tratta di un materiale naturale ed ecologico, con benefici sull’ambiente e sul comfort indoor, in quanto il legno è una fonte inesauribile.

Lana di roccia

Le fibre minerali da anni trovano molteplici applicazioni in edilizia. Questo versatile isolante resta uno dei migliori materiali per la coibentazione termica degli edifici. E’ uno dei materiali maggiormente utilizzato, grazie ai costi più contenuti rispetto alla fibra di legno e alle notevoli capacità termoisolanti e fonoassorbenti. La produzione industriale della lana di roccia si basa sulla fusione di minerali ad alta temperatura. Si tratta di un materiale incombustibile, ottimo per realizzare cappotti esterni con buona traspirabilità, un’eccellente stabilità nel tempo e minime dilatazioni termiche.
 

Polistirene espanso (EPS)

Il polistirene espanso trova larga applicazione nel settore delle case in legno, per le eccellenti qualità di isolamento, per la notevole resistenza meccanica e per i bassi costi di produzione.
 
Il polistirene espanso in pannelli è un materiale leggero e autoportante, ha un alto isolamento, è chimicamente neutro e garantisce grande tenuta contro gli agenti esterni, proteggendo efficacemente la struttura dell’edificio.